+ Beni comuni + cittadini attivi = benessere collettivo #regolamentobenicomuni

regolamenti BC

Cari candidati sindaci del comune di Mattinata, chi di voi, se eletti, si impegnerà ad adottare il regolamento sui beni comuni e la cittadinanza attiva appena approvato dal comune di Bologna? A Siena si sono già attivati e così anche in tanti altri comuni italiani. Ora potrebbe toccare a voi. Il regolamento è il frutto di un  progetto nazionale, cui ha dato avvio l’associazione LABSUS in collaborazione con il Comune di Bologna. 

Clicca qui per scaricare il regolamento.

Dal sito di Labsus:

Convincerti che ti conviene prenderti cura dei luoghi in cui vivi, perché dalla qualità dei beni comuni materiali e immateriali dipende la qualità della tua vita. Il tempo della delega è finito. L’Italia ha bisogno di cittadini attivi, responsabili e solidali. 

 

aggiornamento del 23 maggio

Il Comune di Siena ha approvato proprio ieri il regolamento in questione. Leggi la notizia su Labsus.org.

Sempre ieri ho ricevuto il seguente messaggio a firma di Gregorio Arena, Presidente di Labsus:

Le scrivo innanzitutto per ringraziarla di aver scaricato dal nostro sito www.labsus.org il Regolamento sulla collaborazione fra cittadini e amministrazioni per la cura dei beni comuni urbani, presentato a Bologna il 22 febbraio, esattamente tre mesi fa.

Come lei, altre 2300 persone lo hanno fatto, uniformemente distribuite su tutto il territorio nazionale: cittadini, membri di comitati e di associazioni formali e informali, insegnanti, artigiani, neolaureati… una varietà di profili impressionante, a riprova dell’interesse che il Regolamento ha destato, come dimostra anche la ricchissima rassegna stampa.

Di questi 2300 circa 650 sono amministratori comunali. Inoltre vi sono alcune decine di candidati alle elezioni amministrative di maggio, che presentano il regolamento per l’amministrazione condivisa come un elemento qualificante del proprio programma elettorale.

Non era affatto scontato che ci fossero 2300 persone interessate a conoscere queste regole nuove, che permetteranno di liberare le energie presenti nelle nostre comunità, migliorando la qualità della vita di tutti. Il vostro interesse è un bel segnale di fiducia ed al tempo stesso della consapevolezza che, insieme,potremo ricostruire il Paese su basi nuove, l’Italia dei beni comuni.

Labsus adesso sta organizzando un centro nazionale di coordinamento per creare delle comunità di amministratori ed i cittadini. Partendo da lei e dagli altri che come lei sono interessati alla cura condivisa dei beni comuni vorremmo in sostanza creare una rete nazionale di cittadini attivi e di Comuni aperti alla collaborazione civica, perché riteniamo che lo scambio di esperienze fra questi soggetti avrebbe un effetto moltiplicatore, liberando nuove energie.

Le saremmo molto grati se volesse aiutarci sia facendo adottare il Regolamento dal suo Comune, sia nella creazione nel suo territorio della rete per l’amministrazione condivisa. Può scriverci a questo account:contatti@labsus.net, cui può anche rivolgersi per maggiori informazioni sull’attuazione del regolamento.

Come ha potuto constatare il Regolamento, pur essendo il frutto di anni di lavoro, è del tutto gratuito, così come gratuiti sono tutti i materiali nel sito di Labsus. Quanto a noi, che dal 2006 aggiorniamo quotidianamente il sito www.labsus.org, ormai il più completo che ci sia in Italia in materia di sussidiarietà, cittadini attivi e beni comuni, siamo tutti volontari.

Ma naturalmente abbiamo delle spese, se non altro per la manutenzione del sito. Anche (non solo!) per questo motivo la sua adesione a Labsus sarebbe per noi di grande aiuto. La quota è di 10,00 euro l’anno (solare). In cambio offriamola possibilità di essere protagonista nella realizzazione di un progetto che mira a rimettere in moto il nostro Paese. Basta cliccare su Aderisci e seguire le istruzioni per usare Paypal o per fare un bonifico bancario.

Infine, immaginando che possa essere interessato ad essere aggiornato sui temi di cui si occupa Labsus l’abbiamo inserita fra i destinatari della nostra newsletter quindicinale, del tutto gratuita. Qualora non desideri riceverla ci scriva su contatti@labsus.net e la cancelleremo immediatamente.

Grazie per l’attenzione e molti cordiali saluti.

Gregorio Arena

Presidente di Labsus

 

 

Annunci

Autore: antonio giudilli

Antonio Giudilli ha 47 anni. Vive a Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Lavora all'Università di Siena presso il Centro Servizi CUTVAP.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...