Ceccuzzi ha ragione

Ceccuzzi ha ragione: Siena è strangolata dai comuni limitrofi e l’unica soluzione seria è quella proposta a settembre dall’Italia dei Valori: accorpare subito i territori di Asciano, Monteriggioni, Sovicille, Monteroni e Castelnuovo Berardenga col territorio senese per fare una città di centomila abitanti. Il volantino diffuso durante la raccolta firme per il referendum anti “Porcellum” e per l’abolizione delle province diceva chiaramente che “Siena non può sopravvivere con gli attuali cinquantamila abitanti perché sono le sue stesse dimensioni a limitare e a ridurre le possibilità di crescita ordinata … non è solo questione – già di per sé essenziale – di riduzione dei costi della politica, ma è anche esigenza di rilancio del territorio, di tutela effettiva dell’ambiente e di razionale organizzazione dei servizi e della programmazione territoriale specie in vista del superamento delle province”.
Il volantino, che recava lo slogan “per fare Siena più grande, facciamo la grande Siena” aveva l’ambizione di innescare un confronto politico chiaro con l’obbiettivo di far scaturire soluzioni e proposte adeguate, arrivando anche a consultare i cittadini attraverso un referendum.
Allora nessuno raccolse la provocazione. Oggi, di fronte all’allarme del sindaco di Siena, arrivano le solite chiacchiere sull’esigenza di creare meccanismi di raccordo etc, etc. Se ne parla da almeno quarant’anni senza che si registrino concreti passi in avanti.
In compenso ci si attacca all’evidente anacronismo di confini ormai astratti per difendere in estremis il mantenimento a tutti i costi delle province.
Noi dell’Italia dei Valori, per cominciare, sosterremo la richiesta del Sindaco Ceccuzzi presso la Regione Toscana attraverso il nostro gruppo consiliare.

Annunci

Autore: antonio giudilli

Antonio Giudilli ha 47 anni. Vive a Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Lavora all'Università di Siena presso il Centro Servizi CUTVAP.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...