Referendum del 12 e 13 giugno: se ne discuterà nel prossimo Consiglio Provinciale di Siena

Oggi ho presentato come primo firmatario, assieme a Marco Nasorri (Capogruppo PD) e a Roberto Renai (Capogruppo de La Sinistra), un Ordine del Giorno in merito ai referendum del 12 e 13 giugno (clicca qui per scaricarlo)  che verrà discusso nel prossimo Consiglio Provinciale. L’ho presentato, non a caso, proprio nel giorno in cui al Parlamento è in corso l’ennesimo tentativo per disinnescare la “bomba” ad orologeria che farà saltare definitivamente il Governo Berlusconi.

Il documento chiede che il Consiglio si esprima favorevolmente per il sostegno delle ragioni del SI e condanna il tentativo da parte del Governo di boicottare il referendum. Inoltre invita l’Amministrazione Provinciale di Siena a “sostenere le ragioni dei quattro “SI” ai quesiti referendari e a promuovere in ogni sede l’iniziativa referendaria con una campagna di informazione finalizzata alla massima partecipazione al voto del 12 e 13 giugno”.

L’appuntamento del 12 e 13 giugno è l’ultima tappa di un percorso iniziato un anno fa, quando  l’Italia dei Valori  raccolse le firme necessarie a far esprimere la volontà dei cittadini a proposito dei temi oggetto dei quesiti. Un anno fa non c’era Fukushima, ma noi dell’Italia dei Valori ponemmo, già da allora, la problematica del nucleare come una fonte di energia dannosa per la salute pubblica oltre che antieconomica. Allo stesso modo abbiamo ritenuto che la parità di diritti davanti alla legge fosse un aspetto fondamentale della nostra democrazia e perciò abbiamo denunciato il tentativo di Berlusconi di farsi beffe dell’art. 3 della Costituzione. Infine abbiamo sostenuto il diritto dei cittadini all’acqua come bene comune pubblico da non privatizzare.

Il 12 e 13 giugno siamo chiamati tutti a concretizzare il lavoro fatto fin qui e a compiere questo gesto grande gesto di democrazia che è l’istituto del referendum. Diamo prova del nostro risveglio civile, votiamo in massa e votiamo SI ai quattro quesiti.

Annunci

Autore: antonio giudilli

Antonio Giudilli ha 47 anni. Vive a Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Lavora all'Università di Siena presso il Centro Servizi CUTVAP.

1 thought on “Referendum del 12 e 13 giugno: se ne discuterà nel prossimo Consiglio Provinciale di Siena”

  1. E’ stata infinitamente lunga l’attesa! Ben 17 anni! Pensate ad una condanna per omicidio che ogni Italiano ha dovuto scontare benche’ innocente. Un popolo rinbecillito da troppa tv spazzatura, segato nella Ricerca, nella Sanita’, nella istruzione, DIVISO da persone senza alcun scrupolo morale, costretto a combatterci tra di NOI, costretto ad abbassare gli occhi davanti a qualsiasi Europeo, costretto a subire gli sberleffi del Mondo intero. ORA e’ finita! Ce la stiamo facendo. Ricostruiamo tutti insieme la NOSTRA NAZIONE, recuperiamo credibilita’, non ci vuole poi cosi’tanto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...