(Ri)conosciamo il Governo

Il Consigliere della Lega Nord Toscana Gabor Rossi, ha presentato un Ordine del Giorno avente come oggetto “il riconoscimento al  Governo Berlusconi per i risultati ottenuti negli ultimi due anni”,  che per me è stato un invito a nozze.
Questo il mio intervento:

Un ODG avente ad oggetto il riconoscimento a questo governo devo confessare che ha del grottesco, ma tant’è: siamo qui a discuterne. E allora avanti, riconosciamo le tante e importanti gesta di questo Governo Berlusconi.In effetti qualche riconoscimento a questo governo va fatto: va riconosciuto che non riconoscendo lo stato della crisi economica non ha fatto niente per impedire la caduta libera della produzione e con essa  dell’occupazione: 300.000 posti in meno solo a dicembre e due milioni nel 2009;

va riconosciuto che lo Stato ha un debito pubblico fuori controllo:solo nel 2009 il debito è cresciuto di 140 miliardi di euro con un totale di 1.800 miliardi di debito. Nel mese di gennaio 2010 il debito è aumentato di 26.7 miliardi di euro, quasi un miliardo al giorno. Con questo passo a fine anno avremo 320 mld di euro in più, con un bilancio di 2081 mld di debito pubblico e con interessi che supereranno gli 80 miliardi di euro. Un bilancio dello Stato ormai fuori controllo che ha spinto il Ministro Tremonti, lo scorso dicembre ad andare in Cina per vendere Titoli di Stato in cambio di chissà cosa. Il Credit Default Swap (una sorta di assicurazione sul rischio di default) per l’Italia è il più alto al mondo, con molte lunghezze sul secondo in classifica;

va riconosciuto che non esportiamo più: in un anno il saldo verso l’estero è peggiorato di circa un miliardo e mezzo di euro e non esiste un piano industriale per il futuro atto al recupero della competitività;

va riconosciuto che attraverso il Decreto Ronchi, questo Governo ha di fatto privatizzato l’acqua nonostante molti comuni amministrati dalla Lega si fossero distinti in una sorta di questa “resistenza” alla privatizzazione del servizio idrico. Dove erano i parlamentari della Lega, mentre il loro Governo eliminava ogni possibile sopravvivenza di gestione pubblica dell’acqua? Festeggiavano alle sorgenti del Po’ mentre l’acqua delle loro valli diventava un lucroso affare e un ulteriore pesante aggravio dei bilanci delle famiglie?

va riconosciuto che il Governo anziché stanziare risorse a favore di una Giustizia più efficace e rapida, ha varato il cd “processo breve” che altro non è che una “prescrizione rapida”. Un provvedimento che lascerà decine di migliaia di cittadini senza giustizia; che renderà impuniti migliaia di reati; che manterrà invariate le difficoltà strutturali della Giustizia;

va riconosciuto che con il “legittimo impedimento” il Parlamento ha varato la 37^ legge ad personam da quando Berlusconi è Presidente del Consiglio, un fatto senza precedenti per i sistemi democratici moderni. Con il legittimo impedimento ove la presidenza del Consiglio attesti che l’impedimento è continuativo e correlato allo svolgimento delle funzioni o correlato al ruolo istituzionale ricoperto, il giudice è tenuto (quindi dovrà per forza) a rinviare ad udienza successiva: cosa è questa se non una soggezione del Giudice al potere esecutivo? Ma la costituzione non recita che “La Magistratura costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere” (art. 104) e che “La giustizia è amministrata in nome del popolo” (art. 101)? Con il legittimo impedimento il Governo ha il potere di bloccare il naturale corso di un processo. Con il legittimo impedimento la Giustizia, quando si toccano certi interessi, è amministrata dagli stessi imputati!!!

Va riconosciuto che con lo scudo fiscale, la cui l’entità del gettito che avrebbe procurato resta un mistero, ha regalato soldi alla mafia e agli evasori alla faccia dei cittadini onesti e che pagano le tasse;

Ancora: va riconosciuto che questo Governo, anche quando ha predisposto qualcosa di buono come il provvedimento “operazione trasparenza”, che si prefigge tra l’altro che siano resi pubblici i dati relativi a  curriculum, stipendi, tassi di assenteismo dei dirigenti pubblici e molte altre cose, lo inquina con le istruzioni per non far apparire nei motori di ricerca le informazioni di cui al provvedimento. Della serie: raccomandare la trasparenza, ma evitare che qualsiasi informazione che deriva dalla sua attuazione sia indicizzata dai motori di ricerca. Provare per credere, andate sul sito www.innovazione.gov.it e troverete la pagina “Accorgimenti tecnici per impedire l’indicizzazione nei motori di ricerca (Per i responsabili tecnici dei siti nei quali vengono pubblicati i curricula); potrete verificare voi stessi leggendo a pagina tre della circolare N. 5/09. Per inciso va detto che dopo mia verifica sono tantissime le amministrazioni che vi si sono attenute, la nostra al contrario no, non ha impedito l’indicizzazione sui motori di ricerca!! Provare per credere: basta far seguire la stringa /robot.txt alla URL del sito dell’amministrazione da controllare.
es. http://www.provincia.siena/robot.txt

va riconosciuto che lo scorso 5 marzo il governo, per porre rimedio al noto pasticcio dovuto a divisioni interne al PDL ha predisposto il cd decreto “salvaliste”, mettendo in discussione lo Stato di Diritto, cambiando le regole del gioco a partita  in corso, prevaricando le proprie competenze in materia elettorale e oltraggiando la Costituzione della Repubblica;
va riconosciuto che questo governo, non pago dello strapotere mediatico di cui dispone, nella persona del Presidente del Consiglio ha tentato l’ennesima epurazione dalla Rai prima chiedendo l’allontanamento di Santoro, Dandini e Floris e poi ottenendola di fatto con la chiusura dei Talk Show televisivi di matrice RAI.
e ce ne sarebbero di riconoscimenti da fare a questo governo del fare che finora ha fatto soli i fatti suoi paralizzando l’attività del Parlamento e che che nell’ultimo decennio ha sempre governato, salvo che per un breve intervallo, determinando lo sfacelo che è sotto gli occhi di tutti.
va riconosciuto che un ODG sui meriti del governo me lo sarei aspettato dai consiglieri del PDL e non da quello della Lega Nord Toscana, il partito che non molti anni fa poneva delle domande molto scomode sull’origine del patrimonio di Silvio Berlusconi. Caro Gabor Rossi, a differenza di quanto dici a proposito degli amministratori di questo Ente, io non posso dire che il governo ha agito in buona fede: la prova è tutta nelle intercettazioni  telefoniche di Silvio Berlusconi.

Siena 17 marzo 2010
Gruppo Consiliare Lista Di Pietro Italia dei Valori

Annunci

Autore: antonio giudilli

Antonio Giudilli ha 47 anni. Vive a Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Lavora all'Università di Siena presso il Centro Servizi CUTVAP.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...