Se sarò eletto..

Mi candido al consiglio comunale di castelnuovo berardenga con l’Italia dei Valori.

Annunci

antonio foto

Sarò il candidato dell’Italia dei Valori  al Consiglio Comunale di Castelnuovo Berardenga nella lista “Centrosinistra per Castelnuovo”, che sostiene Roberto Bozzi a Sindaco, e  al Consiglio Provinciale della Provincia di Siena (a sostegno di Simone Bezzini)  per il Colleggio  di Castelnuovo Berardenga che comprende anche i comuni di Gaiole in Chianti e di Radda in Chianti.

Per fare in modo che io sia eletto è necessario scrivere il mio nome sulla scheda azzurra relativa alle elezioni comunali.

Se sarò eletto al Consiglio Comunale di Castelnuovo Berardenga, il mio impegno sarà di adoperarmi affinchè la prima parte del del programma (che riporto sotto) venga attuata nel minor tempo possibile:

La comunicazione istituzionale
A partire da una completa fruibilità dei documenti e degli atti già disponibili, l’amministrazione comunale si impegnerà per ampliare l’accessibilità e la conoscibilità degli atti amministrativi del Comune, le informazioni e i dati pubblici reperibili sul sito istituzionale del Comune, in primo luogo pubblicando sul sito internet il bilancio comunale, in modo che i cittadini possano conoscerlo.
Il sito internet del Comune dovrà essere arricchito di informazioni concernenti i dati completi della giunta e del consiglio (con indirizzi e-mail e orari di ricevimento), la modulistica scaricabile, uno spazio dedicato alle associazioni cittadine, alle attività economiche e turistiche, i dati statistici comunali.
Si dovrà inoltre: assicurare su tutto il territorio la copertura del servizio di ADSL (Banda Larga) per una fruizione ottimale della rete internet; promuovere e sviluppare la cultura dei sistemi operativi e tecnologie che si basino su programmi Open source; predisporre una “carta dei servizi” del comune di Castelnuovo Berardenga.
L’intenzione è quella di garantire ad ogni cittadino l’accesso ad una vasta documentazione che consenta una maggiore conoscenza della macchina comunale, dell’operatività degli uffici, degli assessori e dei consiglieri, per garantire la trasparenza dell’attività amministrativa e il diritto dei cittadini all’informazione come elemento fondamentale per la partecipazione. A tale scopo lavoreremo per poter
seguire i lavori del consiglio comunale attraverso internet.

La partecipazione
Una democrazia realmente partecipata è il primo segno concreto di una politica che si rinnova. L’amministrazione comunale si impegnerà a promuovere una partecipazione democratica “dal basso”: sui grandi interventi e sui grandi progetti, secondo lo spirito della legge sulla partecipazione approvata da consiglio regionale, si dovranno aprire processi di condivisione, come strumento di democrazia partecipata.
Nelle decisioni e sugli argomenti più rilevanti nella vita della comunità, c’è bisogno della partecipazione dei cittadini: l’amministrazione comunale terrà assemblee pubbliche in tutta l’articolazione territoriale nella fasi della stesura del regolamento urbanistico, durante la discussione sul bilancio comunale, sui temi e sui progetti di maggiore rilevanza.
Valuteremo la possibilità di costruire un adeguato percorso che possa giungere alla redazione del “Bilancio sociale”, cioè ad uno strumento di partecipazione, condivisione e di controllo da parte dei cittadini riguardo alle scelte compiute dall’Amministrazione comunale, che dovrà periodicamente “rendere conto” degli scostamenti tra programma di governo e agire concreto, tra quello che si è promesso e quello che si è fatto. Al fine di favorire la conoscenza e la partecipazione costituiremo una mailing list dei cittadini, a cui inviare con continuità tulle le informazioni relative alle iniziative e alle attività comunali.

Il rapporto con le frazioni
Il territorio comunale è vasto e caratterizzato da frazioni con proprie storie e identità sociali che hanno bisogno di essere tutelate e valorizzate. Accanto alla centralità del capoluogo, per il quale si dovrà elaborare un progetto di rilancio con l’apporto insostituibile delle migliori energie associative e culturali, si definiranno rapporti più stretti e intensi tra l’amministrazione e le frazioni, con particolare attenzione a quelle più lontane. Oltre ad una presenza degli uffici e degli amministratori nelle zone periferiche, si prevede una costante interlocuzione dell’Amministrazione Comunale con un organismo rappresentativo della frazione di Quercegrossa, nominato e disciplinato con apposito regolamento.

Autore: antonio giudilli

Antonio Giudilli ha 47 anni. Vive a Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Lavora all'Università di Siena presso il Centro Servizi CUTVAP.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...