Acqua pubblica, acqua di tutti. Succede a Parigi

Parigi dopo 25 anni di gestione privata di un bene di tutti quale è l’acqua municipalizza l’acqua della città. A partire dal primo gennaio 2010 però: occorrerà aspettare ancora poco più di un anno prima che l’ente pubblico si occupi della gestione di tutte le fasi, alla produzione alla tariffazione.
Il sindaco Bertrand Delanoe, al suo secondo mandato, ha tolto il controllo del bene pubblico alle multinazionali Veolia e Suez dopo venti anni di abusi, prezzi gonfiati, e casi di corruzione e utili da capogiro. Secondo Anne Le Strat, assessore alla municipalità di Parigi, il passaggio da un sistema privato ad uno pubblico sarà una vera panacea per le casse comunali, dato che consentirà un risparmio di 30 milioni di euro l’anno. In Francia tre quarti della gestione delle acque è oggi ancora in mano ai privati, ma la speranza è che, sul modello parigino, il ruolo pubblico torni ad essere prevalente anche nelle altre zone del Paese.

E speriamo che accada lo stesso anche in Italia.

Annunci

Autore: antonio giudilli

Antonio Giudilli ha 47 anni. Vive a Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Lavora all'Università di Siena presso il Centro Servizi CUTVAP.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...