Wa(l)terloo

Pensavo a Veltroni. In pochi mesi è stato capace di: riabilitare Berlusconi, far ricompattare la casa della libertà, far cadere Prodi, perdere le elezioni, far sparire la sinistra, perdere la poltrona di Sindaco di Roma. Se avesse continuato a fare il sindaco,  perlomeno Roma sarebbe ancora in mano alla sinistra. Se fossimo in un paese normale, dopo tanti disastri, minimo dovrebbe rassegnare le dimissioni. Ma siamo l’Italia. E tanto basta.

Annunci

Autore: antonio giudilli

Antonio Giudilli ha 47 anni. Vive a Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga. Lavora all'Università di Siena presso il Centro Servizi CUTVAP.

1 thought on “Wa(l)terloo”

  1. Sono pienamente d’accordo, il Wa(l)ter è stata un’autentica sciagura per la sinistra…

    [OT] a proposito di Waterloo, che dire allora di Luca Luciani, V.p. Telecom Italia da € 800.000,00 l’anno che è apparso (basti cercare il suo nome su youtube e trovi almeno 7 versioni, inglese compreso) come un perfetto ignorante arrogantissimo, strapagato e impunito? Un residuato dell’epoca Tronchetto dell’infelicita? [/OT]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...